PARROCCHIA DI GIOIELLA

AVVISI

  • Stanti le vigenti disposizioni sul distanziamento sociale: la capienza massima della chiesa di S. Lorenzo è di 35 fedeli (di cui 2 ministri all’Altare); la capienza massima della chiesa di S. Michele arc. è di 34 fedeli (di cui 2 ministri all’altare).  
  • Domenica, 6 Giugno p.v.: ogni S. Messa comincerà con 15 minuti di anticipo e concluderà con una breve adorazione eucaristica
  • Domenica, 8 Agosto p.v.: la S. Messa delle ore 9.30 è celebrata a Petrignano (non a Gioiella)
  • Domenica, 8 Agosto p.v.: la S. Messa delle ore 18.00 è celebrata a Gioiella (non a Petrignano) ed è presieduta dal Cardinale Arcivescovo che, di seguito, inaugurerà ufficialmente l’Orto di San Lorenzo (Giardino/Oratorio Parrocchiale)
  • Martedì, 10 Agosto p.v. alle ore 20.30, nella Chiesa di S. Lorenzo, sarà celebrata la S. Messa nella Solennità del Patrono

LITURGIA

Orario delle Celebrazioni

clicca sotto per visualizzare gli orari completi

  Orario delle Celebrazioni   Domenica e festività di precetto ore 9.00   Confessioni – Chiesa......

CATECHESI

Catechismo dell’Iniziazione Cristiana

Riprenderà all’inizio del prossimo anno pastorale

Catechismo dopo l’Iniziazione Cristiana

Vedere le attività dell’Unità Pastorale

CARITAS PARROCCHIALE

Vedere la pagina della parrocchia di Castiglione del Lago (la “Caritas” è di Unità Pastorale)​.

ATTIVITÁ

Vedere la pagina delle attività di Unità Pastorale.

CENNI STORICI

Situata sul crinale occidentale delle colline di Castiglione del Lago, la parrocchia di Gioiella comprende, oltre l’omonima frazione, l’ex parrocchia di Porto (soppressa nel 1989). Il titolo parrocchiale “Santi Lorenzo, Cristoforo e Michele arcangelo” fa riferimento anche al territorio di Badia S. Cristoforo che, tuttavia, con le ultime operazioni di riconfinamento è stato riassegnato alla parrocchia di Sanfatucchio.

Ritrovamenti archeologici di tombe e manufatti etruschi testimoniano che questi territori furono abitati fin dall’antichità, ma risalgono al XVI sec. le informazioni storiche più importanti che abbiamo. Sappiamo, infatti, che in quell’epoca, dell’abitato di Gioiella faceva parte una tenuta dei Gesuiti e il rifugio estivo del duca Fulvio Della Corgna.

La chiesa parrocchiale, ubicata al centro di Gioiella e dedicata a S. Lorenzo martire, risale probabilmente al XVI sec. sebbene non abbiamo documenti che attestino la sua edificazione. Di pianta rettangolare e con volta a botte lunettata, comprende corpi laterali intercomunicanti che ospitano i quattro altari laterali, rispettivamente dedicati a S. Pietro apostolo, al Ss.mo Crocifisso, alla B. V. Maria, e a S. Antonio da Padova, e un battistero attualmente bisognoso di significativi restauri. L’abside quadrato, rivestito di un coro ligneo, è sormontato da archi che sorreggono una cupola. I lavori di adeguamento alla riforma liturgica del Concilio Vaticano II hanno portato l’abbattimento del vecchio altare maggiore e il rifacimento complessivo del presbiterio.

Vicina al cimitero di Gioiella si trova la cappella di S. Lucia, di pianta rettangolare e con soffitto a capriate, che sappiamo visitata nel 1572 da mons. Paolo Maria della Rovere.

Al centro di Porto si trova la chiesa di S. Michele arc., costruita nel XIX sec. con pianta a croce greca e cupola centrale. Presso la stessa frazione, in località Poggio Vaccaio, si trova anche l’Oratorio di S. Maria del Popolo (altrimenti detta “Madonna del Popolino”), costruito in epoca anteriore al XV sec. nelle zone limitrofe alle paludi della Val di Chiana per impetrare dalla Vergine Maria e dai santi Rocco e Sebastiano, raffigurati in un trittico sulla parete di fondo, la protezione dalla malaria. Insieme al piccolo alloggio retrostante è attualmente adibito ad eremo.

In località Binami si trova la piccola chiesa di “Santa Maria, Stella del Mare”, costruita nel 1940; è concessa in usufrutto alla parrocchia, ma è di proprietà dell’Università degli studi di Perugia.